Sito della società sportiva AD Basket Team Crema

Coppa Italia A2
Anno 2018

Coppa Italia A2
Anno 2019

Contenuto

COCCARDA TRICOLORE E PRIMATO. UN 2018 INDIMENTICABILE

 lunedì 24 dicembre 2018

E’ il presidente Paolo Manclossi ha tracciare in sintesi un bilancio su quello che è stato l’anno appena concluso: “Credo che definire storico per la nostra Società il 2018 sia il modo migliore per descriverlo e i risultati ottenuto sono sotto gli occhi di tutti. Un anno che terremo sempre ben stretto e che ci ha regalato emozioni e sensazioni in passato sfiorate. Nonostante non siano state poche nei 30 anni di vita. Abbiamo gioito per le promozioni; negli ultimi anni ci siamo stabiliti in pianta stabile tra le migliori della categoria; abbiamo sfiorato il grande salto. Ma questo 2018 rimane speciale e lo ricorderemo sempre per la conquista della Coppa Italia e per aver chiuso l’anno in vetta alla classifica. E’ stato un anno che ci ha regalato emozioni in serie ma non dimentichiamo anche momenti difficili. Le immagini più belle? L’esplosione di gioia al termine della finale contro Bologna e la Coppa nelle mani della nostra capitana; i tanti riconoscimenti e attestai ricevuti che ci hanno gratificato; l’emozione e la soddisfazione in occasione dell’ultima gara della stagione con gli spalti della Cremonesi piena dei nostri tifosi, l’inno nazionale con le nostre ragazze schierate con la coccarda tricolore e il nome di Crema sulle maglie. Un 2018 dalle grandi soddisfazioni sportive purtroppo peròi funestata dalla scomparsa del nostro “Tino” Bandirali”, dirigente storico, fondatore della società e figura di cui sentiamo enormemente la mancanza.

la mancanza”.

Un 2018 dunque indimenticabile chiuso nel migliore dei modi e dal quale si può ripartire con tante prospettive altrettanto positive:

“Siamo fiduciosi per il proseguo della stagione. La classifica ci sorride, la squadra sta rispondendo secondo le previsioni e c’è grande partecipazione ed entusiasmo attorno alle ragazze. Da questo dobbiamo ripartire subito con il piede giusto. Nell’immediato c’è da conquistare la partecipazione alle prossime final-eight di Coppa Italia. Un obbiettivo che è alla nostra portata ma che per essere raggiunto necessita ancora di uno sforzo. Sulla strada delle finali di Campobasso ci sono ancora due ostacoli non facili. Nella trasferta di Udine e poi in casa con Marghera dobbiamo conquistare i punti necessari senza attendere l’esito di risultati altrui. Sono due impegni insidiosi, contro formazioni di ottimo livello. Le ragazze dovranno dare il meglio di sé. Non sarà facili ma abbiamo tutte le carte in regola per farli ma dovremo giocare al meglio delle possibilità per non correre rischi”

In prospettiva play off come vede la situazione.

“Diciamo che il campionato, bello ed incerto come non mai, sia in alto che in basso, ha già espresso certi valori che credo saranno confermati anche nel proseguo. Diciamo che le cinque di testa hanno tutte le carte in regola per giocarsi la promozione fino in fondo e si daranno battaglia nella seconda parte della stagione per conquistare le posizioni migliori in vista del rush finale. C’è grande equilibrio di valori e negli scontri diretti non vedo grosse differenze. Alla fine ci arriveranno quelle che si presenteranno al meglio ma prevedo grande battaglia senza favorite. Per quanto ci riguarda ripartire nel girone di ritorno con la stessa posizione attuale sarebbe il massimo anche se non sarà un compito facile. Il nostro obbiettivo è quello di fare più punti possibili in vista degli incontri incrociati di play-off. Compito non facile considerando che il calendario del girone di ritorno ci vedrà impegnati soprattutto fuori casa negli scontri diretti (unico impegno casalingo con Scrivia). Un calendario non facile e con il fattore campo sfavorevole ma ritengo che la squadra abbia tutte le potenzialità, le  qualità tecniche e l’esperienza necessaria per giocarsi tutte le proprie carte.

Condividi