Basket Team Crema

Contenuto

BENTORNATA MARTA. UN RITORNO VOLUTO DA ENTRAMBE LE PARTI

 giovedì 13 giugno 2019

Possiamo considerarlo un ritorno voluto da entrambe le parti. E così dopo alcune stagioni da avversaria Marta Scarsi torna in maglia bianco azzurra. E arriva dopo alcune stagioni che l’hanno vista crescere in modo esponenziale fino all’ultima giocata da protagonista con l’Alpo. Un campionato di alto livello, con numeri importanti quelli che hanno contraddistinto un rendimento di assoluto valore all’interno di un gruppo dove la giocatrice bresciana ha saputo ritagliarsi un ruolo importante a fianco delle più titolate compagne di squadra. Un ritorno a Crema che è stato fortemente voluto sia dalla Dirigenza che dall’allenatore Stibiel che hanno individuato in lei una pedina importante da inserire nello scacchiere di una squadra destinata per le tante partenze a cambiare profondamente fisionomia. Dalle parole del presidente Paolo Manclossi appare evidente di come Marta sia stata in altre occasioni posta sul taccuino della dirigenza ma che per vari motivi il ritorno in Lombardia non si fosse concretizzato. “Diciamo che era destino e sono molto contento di aver riportato Marta da noi”. Il commento del presidente Paolo Manclossi. “In realtà con lei siamo sempre rimasti in contatto anche nelle ultime due stagioni ma l’opportunità offerta dall’Alpo si sposava perfettamente dal punto di vista logistico con la sua attività scolastica. Un contatto per la nuova stagione l’avevamo già stabilito ancor prima dell’arrivo di Stibiel che però da subito ha posto il suo arrivo a Crema come un obbiettivo su cui lavorare. Da qui la trattativa portata termine senza particolari problemi e con reciproca soddisfazione”. Al commento del presidente si aggiunge quello del suo nuovo coach: “Sono molto contento dell’arrivo di Marta. Una giocatrice cresciuta progressivamente e che soprattutto nell’ultima stagione per continuità di rendimento ma anche per prestazioni importanti si è segnalata tra le migliori nel suo ruolo. E’ una lunga moderna che ci darà una grossa mano sia per quanto riguarda l’intensità che la presenza in campo. Sono convinto che abbia ancora ampi margini di miglioramento e questo sia per me che per lei può rappresentare una sfida stimolante”.

Condividi