Basket Team Crema

Contenuto

SCONFITTA PESANTE MA CHE NON MODIFICA NULLA. SI RIPARTE CON GLI STESSI OBIETTIVI

 domenica 29 settembre 2019

“Faccio i complimenti a Moncalieri che hanno confermato di essere una grande squadra all’altezza degli obbiettivi che la Società si è prefissata e che non puo’ nascondere. Se non sono ancora al massimo penso però che lo sono molto vicini” il commento a caldo del presidente del sodalizio cremasco Paolo Manclossi al termine della gara che ha visto la sua squadra uscire sconfitta dal parquet piemontese. Una battuta d’arresto vistosa nel punteggio finale ma che visto l’andamento della gara risulta eccessivamente penalizzante rispetto a quello che si è visto in campo. E’ vero che alla distanza le padrone di casa hanno avuto nettamente la meglio ma non bisogna dimenticare quanto fatto di buono per almeno 3 quarti dalla formazione cremasca capace di impegnare a fondo le padrone di casa che solo nella parte di finale sono riuscite ad esprimere al massimo le proprie potenzialità.  Dopo aver elogiato le avversarie non mancano parole di elogio anche per le sue ragazze pur se uscite sconfitte. “Non ho assolutamente nulla da rimproverare alla squadra. Le ragazze hanno dato tutto quello che in questo momento, che ritengo ancora in pieno “work progress” possono dare . Ho visto il giusto approccio e soprattutto grande impegno e determinazione da parte di tutte e questo è quello che mi aspettavo e sul quale costruire la nostra stagione. Sapevamo che sarebbe stata dura e il campo ci ha detto quello che ci aspettavamo. Prendiamo atto della superiorità dimostrata nell’occasione dalle nostre avversarie in quello che ritengo possa essere un primo atto di una sfida che ci potrebbe riguardare da vicino ma che ritengo altre formazioni potranno riguardare. Per quanto ci riguarda ripartiamo senza fare drammi ma tenendo ben stretto quanto di buono, ed è stato tanto, siamo riusciti a far vedere anche questa sera in una gara persa nettamente.  Aggiungiamo ai primi 20’ di gioco altrettanti e sono convinto che sarà dura per tutti affrontarci. Siamo alla prima di campionato e la stagione ci dà tutto il tempo per arrivare ad esprimerci al meglio”.

LA CRONACA

L’avvio energico di Crema prende in contropiede la Akronos Moncalieri che dopo i primi minuti si trova subito a dover inseguire le avversarie (0-6). Ci pensa Ilenia Cordola a scuotere le padrone di casa ed infiammare i tantissimi giunti al PalaEinaudi e i suoi 7 punti consecutivi riportano le lunette a contatto (9-10). La Akronos avrebbe anche la palla del primo vantaggio, ma l’errore di Conte rilancia le ospiti che grazie all’estrema precisione dall’arco volano a +7 (15-22) a 60’’ dalla fine. Sul finale Trucco e Katshitshi permettono alle Lunette di chiudere la prima decina a contatto (19-22). Nella seconda frazione Crema prova di nuovo a scappare, ma le gialloblù rispondo a tono: prima Berrad e Katshitshi tengono il passo, poi la bomba di Conte a 6.30’ dall’intervallo lungo vale il primo vantaggio (26-25). Il vantaggio di Moncalieri accende la partita: Grigoleit e Domizi da una parte, Rizzi e Zelnyte dall’altra portano le due squadre al 33 pari a 90’’ dalla fine del primo tempo. Negli ultimi secondi il canestro di Cerri porta Crema al riposo sul 33-35.

Nella ripresa i ritmi sono ancora altissimi: Crema prova a scappare, ma la Akronos tiene botta, mette la freccia ed effettua il nuovo sorpasso grazie alle due bombe consecutive di Conte (39-36). La risposta delle biancoblù non si fa attendere e ne scaturisce una lotta punto a punto che vede le squadre equivalersi per gran parte della terza frazione. Sul finale di quarto la Akronos si fa ancora sotto: una grandissima Katshitshi trascina Moncalieri fino al +6 a pochi secondi dalla fine (54-48). Trucco sulla sirena fissa il punteggio della terza frazione sul 56-48.  L’ultima decina si gioca in una bolgia: Crema prova a farsi sotto nei primi minuti, ma la bombe di Claire Giacomelli e Dalila Domizi schiantano le avversarie aggiungendo una cifra al ritardo delle ospiti (64-52). Il vantaggio non ferma la “furia” agonistica delle lunette: i viaggi in lunetta di Katshitshi e la bomba di Trucco valgono il massimo vantaggio, +16 (72-56) a 3’ dalla fine. Nel finale le ospiti non si vedono più e Moncalieri può dilagare fino al +23 finale (81-58).

Akronos Moncalieri – Basket Team Crema 81 – 58 (19-22, 33-35, 56-48, 81-58)

AKRONOS MONCALIERI: Cordola* 10 (3/4, 1/3), Conte* 16 (2/4, 4/6), Reggiani* 4 (1/2 da 2), Berrad 6 (2/4, 0/2), Domizi 10 (2/2, 2/3), Penz, Trucco 14 (6/8 da 2), Katshitshi 12 (4/6, 0/2), Bosco, Grigoleit* 4 (1/4, 0/1), Giacomelli* 5 (1/1, 1/5). All. Terzolo, Ass. Logallo, Pozzato

Tiri da 2: 22/36 – Tiri da 3: 8/23 – Tiri Liberi: 13/17 – Rimbalzi: 40 13+27 (Grigoleit 9) – Assist: 26 (Reggiani 6) – Palle Recuperate: 10 (Katshitshi 3) – Palle Perse: 21 (Grigoleit 4)

BASKET TEAM CREMA: Melchiori* 12 (2/6, 2/7), Zagni 6 (1/1, 1/1), Capoferri* 9 (4/5, 0/4), Iuliano 1 (0/1, 0/1), Lekre NE, Caccialanza 3 (1/5 da 3), Scarsi* 9 (3/8, 1/1), Cerri 4 (2/2 da 2), Parmesani NE, Rizzi* 7 (2/8 da 2), Zelnyte* 7 (1/4, 1/2). All. Stibiel

Tiri da 2: 15/35 – Tiri da 3: 6/21 – Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 26 8+18 (Scarsi 6) – Assist: 14 (Melchiori 6) – Palle Recuperate: 13 (Melchiori 5) – Palle Perse: 21 (Melchiori 4)

Condividi