Basket Team Crema

Contenuto

UNA PRESTAZIONE DELUDENTE NELLA TRASFERTA DI CARUGATE. CI ASPETTIAMO UNA PRONTA REAZIONE

 domenica 20 ottobre 2019

Una sconfitta senza attenuanti che deve essere motivo di riflessione da parte sia della squadra che dello staff tecnico. Necessario fare autocritica perché alla prova del campo sia ad Albino, pur se presi i due punti, che sul parquet di Carugate si è vista una formazione azzurra ben al di sotto, per usare un eufemismo, delle proprie possibilità. Cercare alibi quando si giocano certe partite può essere solo controproducente e non è oggi il caso. Dopo la prestazione di una settimana fa in terra bergamasca dove forse qualche alibi si poteva trovare il veder ripetere lo stesso morbido approccio alla gara, la mancanza di lucidità e della necessaria carica agonistica evidenziata per gran parte dell’ultima contesa non può essere giustificata. Evidentemente la squadra in generale non è ancora riuscita a calarsi pienamente nel campionato. Che si possa perdere certe partite già preventivamente considerate insidiose ci sta certamente ma non nel modo apparso a tratti arrendevole che non può che portare a esiti negativi.  Dicevamo in apertura di una sconfitta senza appigli, che se escludiamo un po' il concitato finale durante il quale ha avuto la possibilità di riaprire i giochi è stata “controllata” in gran parte dalle padrone di casa. A comandare i giochi sono state le ragazze di coach Cesari che non hanno fatto nulla di straordinario se non mettere in campo quanto necessario per disputare un’ottima partita e che hanno avuto il merito di approfittare fino in fondo nella serata caratterizzata da tante ombre e poche luci da parte della formazione di coach Stibiel. “Non posso che fare i complimenti alle avversarie perché hanno ampiamente meritato questa vittoria ed è giusto che alla fine abbiano potuto festeggiare”. Il commento del nostro presidente che dopo aver elogiato le avversarie non nasconde la delusione per la prestazione offerta dalla nostra squadra. “Già sabato ad Albino non è che avessimo fatto una prestazione esaltante e il successo possiamo dire che l’abbiamo preso per la cuffia. Oggi sinceramente mi aspettavo una prestazione diversa ma che non c’è stata assolutamente. Mi viene detto che in settimana si è lavorato bene e non lo metto in dubbio ma poi è al sabato o la domenica che bisogna chiudere il cerchio. Non è mia abitudine fare drammi ma non posso nascondere il mio disappunto per quanto messo in mostra ieri sera e parlo della squadra in generale al di là di quelle che sono state le prestazioni, più o meno positive, a livello individuale. Nell’arco dei 40’ siamo mancati in troppe cose e solo a sprazzi, pochi tra l’altro, abbiamo fatto intravvedere qualche cosa di buono. Non saremo perfetti e conosciamo bene i limiti che possiamo avere ma anche le qualità che non possono portare a prestazioni così deludenti come quelle messe in mostra in questo ultimo periodo.  Si è fatto troppo poco e ritengo che le nostre ragazze, indistintamente, possono e devono dare molto di più sotto ogni punto di vista. Giovedì arriva l’Alpo di cui conosciamo la forza e le ambizioni non posso che aspettarmi una grande reazione. Torniamo a giocare o meglio giochiamo per la prima volta davanti ai nostri tifosi e mi aspetto, ci aspettiamo un Basket Team ben diverso da quello visto in questo ultimo periodo”.

Condividi