Basket Team Crema

Contenuto

PRONTO RISCATTO IN UNA PROVA CONVINCENTE. DISCO ROSSO PER L'ALPO

 giovedì 24 ottobre 2019

Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.Non deludono le nostre ragazze all’esordio stagionale davanti ai propri tifosi riscattando con una prestazione convincente. Un atteggiamento ben diverso dall’approccio alla gara ma poi per tutta la durata dell’incontro anche nei momenti di maggiore difficoltà permettono dunque a Caccialanza & C. di cogliere un successo importante per il morale soprattutto ma anche perché ottenuto contro una delle sicure dirette antagoniste per il raggiungimento di quelli che sono le ambizioni stagionali. Che fosse necessario conquistare i due punti per smuovere la classifica ma soprattutto per dare un segnale di vitalità dopo le opache prestazioni delle ultime settimane non poteva che essere l’obbiettivo. Che fosse una serata diversa rispetto a pochi giorni fa dopo la sconfitta di Carugate lo si è capito fin dalle prime battute. In campo è sceso un Basket Team che ha fatto capire fin da subito alle ragazze di coach Soave che come sempre quando si gioca da queste parti non sia facile per nessuno passare indenne. E contro un Alpo sceso da imbattuto sul parquet con l’intento di allungare la serie e di agganciare la copia di testa formata dal duo piemontese Moncalieri & Scrivia. Da qui si è sviluppata una contesa intensa ed agonisticamente molto combattuta con le difese a fare da protagoniste nel limitare le azioni di attacco costruite da entrambe le parti. Una situazione questa che ha mantenuto basso il punteggio ma allo stesso tempo elevato l’equilibrio in campo. Rispetto alle gare precedenti coach Stibiel può recuperare a tempo pieno Melchiorri e per il team cremasco il suo apporto a livello individuale ma anche a servizio della si fa da subito sentire diventando con il passare dei minuti sempre più determinante. Ma è tutta la squadra ad avere fornito un’ottima prestazione che assume maggiore importanza considerando il valore dell’avversario di turno. Passando alla cronaca.  Buono l’approccio alla gara e la tenuta della squadra in una contesa agonisticamente intensa fin dalle prime battute. Ad un sostanziale equilibrio nel primo periodo (12-9) a fatto seguito una seconda frazione dove, che ha visto la formazione allungare con un mini break che le ha permesso di andare al riposo sul +10 (28-18). Al ritorno in campo una efficace reazione da parte della compagine veneta le ha permesso di azzerare completamente lo svantaggio con il punteggio che fissato sul 33-33 quando hanno avuto inizio gli ultimi 10’.  A questo punto, galvanizzata dal recupero l’Alpo avrebbe potuto vedere l’inerzia della gara passare nelle sue mani ma dalla panchina per l’ultimo periodo ne è uscito Basket Team pronto a reagire nel modo migliore. Era la risposta attesa dai tifosi cremaschi che hanno ritrovato la propria squadra capace di alzare il livello della propria prestazione su ottimi livelli sia per quanto riguarda la fase difensiva che quella offensiva grazie al contributo di tutte le ragazze impegnate sul campo. Da qui il 57-45 finale con i festeggiamenti finali. “Chiaro che il Basket Team visto nelle ultime partite avrebbe avuto poche possibilità di successo ma ero sicuro, parlando con alcune delle ragazze in settimana, che questa sera avrei visto ben altra prestazione. E così è stato”. Il commento di un soddisfatto presidente Manclossi i. “Adesso però come non abbiamo drammatizzato oltre a quello che è stato un necessario confronto autocritico per una sconfitta non è il caso di esaltarci troppo. Domenica si torna in campo per il derby contro il Sanga Milano che deve essere affrontato allo stesso modo di come abbiamo fatto contro l’Alpo. Dopo quattro giornate la situazione non può che essere fluida ma dobbiamo farci trovare pronti per affrontare al massimo i prossimi impegni cercando di confermare quanto fatto vedere questa sera. Se le ragazze ci riusciranno vorrà dire che abbiamo imbucato la strada giusta.

Condividi