Basket Team Crema

Contenuto

A VILLAFRANCA E' SEMPRE DISCO ROSSO PER IL BTC. MA NON SI FANNO DRAMMI E SI GIRA SUBITO PAGINA.

 sabato 18 gennaio 2020

Perdere non fa mai piacere ma dopo 12 vittorie consecutive ci può sicuramente stare soprattutto se al cospetto di una formazione di assoluto spessore e che insieme a Caccialanza & C. è destinata ad essere una incomoda presenza per chi aspira alla promozione. Villafranca è da sempre un parquet ostico per le nostre squadre uscite sempre battute da quando l’Alpo gioca nel bellissimo impianto veneto e anche questa volta il disco è stato quello rosso. Certamente a consuntivo il successo dele ragazze di coach Soave non fa una piega ed è stato meritato e poche devono essere le recriminazioni se non quelle legate ad una serata diciamo pure per concretezza ma soprattutto lucidità un po' deficitaria. Forse le nostre ragazze ci avevano abituato troppo bene? La gara non è stata affrontata nel modo giusto o meglio non con la necessaria determinazione? Vista e rivista la partita diciamo che dobbiamo dare i giusti meriti alle avversarie che non si sono disunite e abbattute nel momento di maggiore difficolta, hanno saputo stringere i denti e approfittare senza perdere tempo ad un momento di “rilassatezza” delle nostre per recuperare il terreno perduto e una volta rimessesi in careggiata a non mollare più la presa. L’inizio delle ragazze di coach Stibiel è stato ottimo, sulla falsariga di quanto fatto nella lunga cavalcata precedente. Giusto l’approccio. Solidità difensiva e concretezza in attacco hanno permesso di scappare via con un vantaggio in “doppia cifra” certamente si poteva gestire meglio. Poi subito i rientro prima parziale ma poi completato all’inizio del terzo periodo troppo discontinuo è stato il rendimento che pur se da una parte ci ha fatto rimanere attaccata al risultato alla distanza non è riuscito a farci riprendere in mano una situazione controllata con sufficiente bravura da Dell’Olio & C. In una serata diciamo pure “cosi’ cosi’” importante ritmiamo sia stato il riuscire a mantenere quanto meno intatto il vantaggio nel quoziente canestri sempre nel caso ce ne fosse bisogno in futuro. Si è perso una partita e uno scontro diretto ma ci stava ampiamente ma cambia poco per non dire nulla soprattutto se servirà a rialzare il livello di concentrazione ed a ritrovare le giuste motivazioni. Diciamo sempre che certe sconfitte sono più salutari di certe vittorie e riteniamo che questa contro l’Alpo possa essere una di queste.

Condividi