Basket Team Crema

Logo Basket Team Crema

Contenuto

UNA COSA SOLA. GRAZIE GILDA PER TUTTO QUELLO CHE HAI RAPRESENTATO PER NOI

 lunedì 21 giugno 2021

Dopo 14 anni, circa 400 presenza, 1 promozione e 4 Coppe Italia conquistate Gilda ha preso la decisione che tutte le giocatrici “innamorate” di questo gioco non vorrebbero mai che questo giorno arrivasse. Quante immagini passeranno nella mente e i ricordi si accavalleranno. Ma insieme a questi sicuramente rivivranno e si sentiranno certe sensazioni che non si possono dimenticare. La prima volta in palestra, gli esordi giovanili e poi il salto con le più “grandi”. Ricordo il tuo arrivo all’inizio della stagione 2007/2008 e ci fu subito spazio per te e la soddisfazione di arrivare a giocare la prima finale promozione in A1. Allora s’infranse il sogno ma certamente nel cuore il desiderio di arrivare ancora a giocare una partita del genere. Non potevi saperlo allora quello che il futuro ti avrebbe riservato ma oggi a distanza di 14 anni puoi ben dirlo che quell’episodio esaltante non è rimasto isolato. Tutt’altro. Sono stati anni altalenanti per quanto riguarda i risultati sportivi tra qualche delusione ma anche tante soddisfazioni e momenti indimenticabili vissuti con la nostra maglia. E tutto questo attraversando momenti difficili che ti hanno costretto a fermarti ma che mai ti hanno impedito di ritornare. Sempre presente in campo o comunque al fianco delle tue compagne anche nei momenti in cui fisicamente non potevi esserci e so’ bene quanto in certe occasioni il tuo apporto sarebbe stato importante per ottenere magari risultati migliori. Ci fu ancora accanto a tante partecipazioni play-off un’altra finalissima promozione ma soprattutto la conquista delle 4 Coppe Italia consecutive. Personalmente ma anche a nome di tutta la nostra Società non possiamo che ringraziarti e stai certa che a te è riservato per sempre un posto speciale. La tua presenza è andata ben oltre l’aspetto puramente sportivo. I ricordi che mi legano a te sono tanti e in me ben presenti. Al termine di ogni stagione ci siamo sempre incontrati e confrontati. Soprattutto al termine delle ultime stagioni per verificare la tua disponibilità che doveva sempre più tener conto di molti fattori. E’ vero che a te abbiamo lasciato l’ultima parola ma forse anzi facendo autocritica sbagliando nei modi e nei tempi. Quest’anno oggettivamente sia le prospettive che gli impegni richiesti erano diversi rispetto al passato da qui in una conferma difficile in prima battuta ma poi nuovi confronti il tutto si è riaperto anche se ciò non poteva portare ad escludere ulteriori riflessioni. Decisiva nella scelta sbagliata la modalità e la tempistica iniziale? Poco convincenti quelle successive? Alla fine credo che tu abbia considerato il tutto nel modo migliore che se è vero che ti ha portato ad interrompere qui la tua avventura con noi certamente non ti farà mai uscire, retoricamente parlando ma con sincero apprezzamento per quello che ci hai dato in tutti questi anni, sotto ogni punto di vista, dai nostri cuori. Per sempre “GRAZIE GILDA”.



NON E’ UN ADDIO

“Ho fatto finta di non sentire quando i medici mi hanno detto che era meglio non giocare più, ho chiuso gli occhi di fronte alle offerte di altre squadre, ho abbassato la testa quando il mio ginocchio traballava e aveva bisogno di un’altra ora di fisioterapia.

Quando ero la più giovane del gruppo ho fatto tesoro di come una compagna esperta potesse essere importante all’interno di uno spogliatoio ed è stato semplice trasmettere questi valori anche una volta che sono diventata grande e così ho aperto le braccia per accogliere le nuove compagne, mi sono spesa per aiutare le più giovani, ho rifiutato un tiro per concederlo alla compagna che era più libera, ho accettato le decisioni dei coach, ho aspettato Crema quando ha avuto difficoltà, ho messo tutta me stessa per portarla dove poche altre squadre sono arrivate. 

Io ho dato tanto a Crema, Crema ha dato tantissimo a me, come giocatrice e come persona. 

Crema mi ha fatto conoscere persone eccezionali, mi ha trasmesso valori che vanno oltre una vittoria ed un campo da basket, a Crema ho sempre trovato la vera essenza della pallacanestro. 

Purtroppo nell’ultimo periodo alcune cose sono cambiate e a malincuore sono stata costretta a fare un passo indietro. Non posso dire che non me lo aspettassi, sicuramente avrei sperato questo momento arrivasse il più tardi possibile e si concretizzasse in un modo diverso, in linea con quei valori che ho provato sulla mia pelle negli ultimi 14 anni ma purtroppo non è andata così. 

Questo più recente capitolo però non cancella assolutamente niente di quello che ho vissuto; nei miei ricordi rimangono intatti tutti i sacrifici, gli sforzi, le risate, le sconfitte e le vittorie. 

In 14 anni ne accadono tante di cose, cambiano le compagne, gli allenatori, le avversarie… ho vissuto la trionfale ed inaspettata prima stagione che ci ha portato ad un tiro dalla serie A1, sono passata dalla serie B fino al veloce ritorno in A2, coronato da stagioni di altissimo livello e la storica serie di 4 Coppe Italia, consecutive. Grazie a Crema ho avuto la possibilità di arrivare a difendere i colori della nazionale italiana durante un Europeo…

Per questo e anche per ogni singola volta che sono entrata in palestra e ho vestito la casacca biancoblu con il numero 13 

Voglio ringraziare la società, il presidente, i coach, e, ovviamente, tutte le mie compagne di squadre di questi lunghissimi anni e la speciale tifoseria che ci ha sempre supportato. 

Menzione speciale e ringraziamenti extra per lo “zoccolo duro”: ne abbiamo vissute tante, quasi tutte insieme; insieme, siamo diventate grandi, abbiamo perso e vinto ma soprattutto abbiamo condiviso momenti indelebili per il resto della nostra vita.

Senza di voi tutto ciò sicuramente non sarebbe stato possibile. 

Non è un addio Crema, ti auguro il meglio. 

Gi  🤍

Condividi