Basket Team Crema

Logo Basket Team Crema

Contenuto

BASKET TEAM CREMA A VALANGA SULL'ALPO. LA CAPOLISTA NON SBAGLIA UN COLPO

 domenica 12 dicembre 2021

Non si poteva chiudere meglio questo 2021 con un risultato che parla da solo. E se già il tabellone con il suo 105-65 certifica in modo eloquente quello che è successo in campo questo non deve assolutamente ridimensionare la prestazione offerta dalle nostre ragazze, come squadra nel suo complesso ma anche per quanto riguarda le performance individuali. Se ci fosse ancora bisogno dopo gli otto successi consecutivi e un biglietto da visita come unica imbattuta, un primato in classifica pur se condiviso ma con una parita in meno disputata, la risposta è arrivata in maniera inequivocabile. Caccialanza & C. possiamo dirlo suonano una roboante “nona” sinfonia e a farne le spese è l’Alpo scesa sul parquet cremasco, se pur vero in riconosciuta emergenza, riteniamo con tutte le intenzioni di lasciare Crema dopo aver dato comunque filo da torcere alla capolista. Così però non è stato e per la formazione veneta è stata una di quelle giornate da mettere velocemente in archivio. Dopo i successi di Udine, Brescia e con Castelnuovo Scrivia non possiamo nascondere che ci aspettavamo una conferma ma sinceramente il modo con cui si è concretizzata ci ha in un certo senso colpito. Che per la formazione ospite sarebbe stata dura uscire indenne dal confronto è apparso netto fin dall’avvio di gara ma certamente non pensavamo che il risultato finale potesse arrivare a certe dimensioni. Rispetto alle partite precedenti non c’è stata nessuna fase di studio e l’azione che si è sviluppata da parte delle padrone di casa   ha fatto saltare subito il banco trovando poca e valida opposizione. Con un 34-17 nei primi 10’ il divario in campo e la superiorità delle ragazze di coach Piazza (ancora in panchina a guidare la squadra) si è materializzata in tutti gli aspetti e per le ospiti è stata subito notte fonda. Una parvenza di reazione da parte delle ragazze di coach Soave c’è stata nelle battute iniziali del secondo periodo  con le padrone di casa che hanno dato l’impressione di prendere togliere il piede dall’acceleratore ma si è trattato solo di un breve momento. Ci ha pensato “Beppe” (povera lavagnetta), a riportare la squadra sul pezzo e a rimettere in riga e nella giusta direzione le sue ragazze che si sono hanno ritrovata la verve dei primi minuti e raccolto le sue sollecitazioni hanno ulteriormente allungato andando al riposo lungo con un 64-33 che parla da solo. Che dire del proseguo se non di una continuazione di un monologo da parte delle padrone di casa che hanno incrementato il vantaggio mantenendo praticamente lo stesso livello realizzativo nel terzo periodo e chiudendo con quello che è e crediamo resterà un risultato inedito e difficilmente ripetibile. Un esito netto che però non deve ridimensionare e/o mettere in secondo piano quello che stato l’andamento della gara e le prestazioni in generale della squadra ma anche quei valori individuali che sono e restano un marchio di fabbrica di questo Basket Team Crema. La lettura delle statistiche e le analisi approfondite le lasciamo ai relativi staff per quanto ci riguarda, a noi che ci dilettiamo a scrivere guardando dagli spalti e con gli occhi del tifoso ci interessa soprattutto e ci coinvolgono quelle che sono le emozioni che le nostre ragazze in campo sono in grado di regalarci e che, lo possiamo dire tranquillamente, ci stanno rendendo particolarmente soddisfatti. Mantenere l’imbattibilità fino al termine del girone di andata e con questa conservare il primato resta il primo obbiettivo cioè quello a breve termine e per far questo le carte in mano non mancano di certo. Quattro le partite al termine da affrontare per quanto riguarda lo spirito nello stesso modo con cui sono state mandate in archivio le nove che le hanno precedute. Dove è bene sottolinearlo nessuno ci ha regalato qualcosa ma i risultati ottenuti sono stati una conseguenza di quello che le ragazze hanno dimostrato sul campo

Condividi