Sito della società sportiva AD Basket Team Crema

Contenuto

DIEGO SGUAIZER TORNA A GUIDARE LE AZZURRE. UNA GARANZIA PER UN FUTURO ANCORA DA PROTAGONISTE.

 sabato 3 giugno 2017

Ad ogni avventura che si chiude una nuova se ne apre. Tra alcune proposte arrivate ed una cerchia ristretta comunque già individuata la scelta della Società è caduta su Diego Sguaizer, l’allenatore che ci ha riportato in serie A2 e che per problemi personali aveva dovuto interrompere un cammino appena iniziato. Con Diego ci eravamo lasciati in grande armonia e senza particolari problemi e l’idea di riproporgli un ritorno a Crema ha trovato concorde tutta la dirigenza. La sensazione di aver trovato subito la soluzione la si è avuto fin dal primo incontro e la scelta praticamente immediata ci ha portato a chiudere subito il discorso. Riprendiamo dunque un discorso con lui. Al di là delle qualità e capacità riconosciute l’entusiasmo e la piena disponibilità dimostrata ci ha portato a sciogliere ogni dubbio certi anche che la nostra scelta fosse la migliore per la squadra che andremo a costruire e dopo l’incontro avuto con le ragazze si presenterà al via del prossimo campionato profondamente cambiata ma certamente agguerrita al punto giusto per essere ancora protagonista. Certe per il momento le partenze di Zagni e Picotti che non hanno più dato la disponibilità a continuare con noi. A loro va il nostro augurio affinché riescano a togliersi le medesime soddisfazioni provate a Crema. Se a queste sinceramente un po' impreviste aggiungiamo quelle di Conti e di Veinberga che difficilmente tornerà in Italia è evidente che dobbiamo parlare di una profonda rinnovazione Ma la base su cui ricostruire la squadra e chi la guiderà ci dà ampie garanzie e sicuramente non ci faremo trovare impreparati e come sempre al via ci presenteremo con una squadra all’altezza.



Le nostre veterane, le giovani e il nostro pubblico e se naturalmente anche i nostri sponsor ci saranno ancora vicini, il Basket Team Crema continuerà ad essere quella bella realtà che tutti ci riconoscono”.


Condividi: