Sito della società sportiva AD Basket Team Crema

Contenuto

GRASSIA E IULIANO ULTIMI ARRIVI  PER UN BASKET TEAM PRONTO A RIPARTIRE

 domenica 24 giugno 2018



Mai come quest’anno quando non siamo ancor a fine giugno tutto è fatto per quanto riguarda la prima squadra che prenderà il via nella prossima stagione iscrizione al campionato compreso. Con la conferma di Diego Sguaizer al timone delle azzurre e dei suoi collaboratori Paolo Maccarana e Daniela Doldi, ancora in sospeso la figura del preparatore atletico che sostituirà Arisi e l’assenza di problemi nei rinnovi di Caccialanza, Cerri, Capoferri, Nori, Rizzi e Parmesani (in ordine di età) ha creato le condizioni ideali per procedere dei nuovi inserimenti. Non particolarmente lunga la lista con alternative ben individuate per considerare le varie opzioni presenti sul mercato. Due le linee guida che sono state tenute in considerazione che hanno portato all’allestimento di quello che sarà il basket Team Crema edizione 2018/2019. Dopo l’arrivo di Blazevic e Melchiori si è lavorato per riempire i pezzi mancanti di un “puzzle” che ha consuntivo riteniamo soddisfi appieno quelli che è stato il progetto iniziale. Anche qui si sono presentate parecchie opzioni e non poche offerte vagliate tenendo conto di tutti gli aspetti e che alla fine hanno portato alle decisioni finali maturate e concluse concretamente nell’ultima settimana e che hanno portato a vestire la maglia azzurra nella prossima stagione Valeria Grassia pivot/ala (1998) e la play Luna Sara Iuliano (2002). Di scuola Geas Valentina (con le sestesi ha esordito in A1) lo scorso in prestito al Sanga Milano da svincolata e con non poche richeiste ha abbracciato con entusiasmo la proposta della dirigenza cremasca e dopo una trattativa “lampo” si è messa con reciproca soddisfazione al servizio di coach Sguaizer. Proveniente dalla Fortitudo Brescia, Luna (“Lulu” per le sue vecchie compagne), segnalata anche se già conosciuta a livello giovanile tra le varie opzioni è quella che sotto ogni punto di vista ha soddisfatto la Società con l’avvallo dell’allenatore. Alla luce delle ultime scelte fatte si può concludere che tali inserimenti sono stati fatti per integrare la rosa ma con un obbiettivo ben preciso e mirato con una proiezione futura. Sia per quanto riguarda il reparto lunghe ma anche un supporto specifico nel ruolo di play in cabina di regia. Obbiettivi tecnici primari questi che in passato hanno dato ragione ma con un occhio particolare all’aspetto motivazionale e l’entusiasmo manifestato sia da Valentina che da Luna e che sono stati, al di là delle riconosciute qualità tecniche, elementi determinanti per accoglierle con grande piacere nella casa bianco-azzurra. Al presidente come al solito il suo commento: “Quando mai si può non essere soddisfatti quando si portano a termine delle trattative. Naturalmente sarà poi il campo e la stagione a dire se si è fatto bene o male. Non sempre la indoviniamo e non mancano gli errori ma alla fine credo che in questa nostra “malattia” le premesse siano sempre le migliori così come le intenzioni. Non siamo ancora a fine giugno e la squadra è già fatta. Mai successo in passato e sono contento di poter andare sotto l’ombrellone staccando il telefono. Scherzi a parte. Sono molto soddisfatto delle soluzioni che abbiamo individuato in un “mercato”, brutta parola ma serve ad inquadrare il periodo, che è stato molto intenso e non facile. Nori, Blazevic e Melchiori erano in cima ai taccuini di molti ma hanno scelto Crema. Poi c’era da chiudere il cerchio in ruoli specifici tenendo conto però di tanti aspetti partendo però da una ossatura di squadra certa e garantita. In realtà se non abbiamo chiuso prima è perché tra le varie proposte ricevute e tenute in sospeso è rimasta una possibile, almeno ritenevamo tale, alternativa che però ho visto svanire. Tre settimane in sospeso ma per sciogliere ogni riserva ci sono voluti pochissimi minuti. E qui devo ringraziare l’ottimo lavoro e supporto di Paolo Scalfi che ha dato il via e ha concluso la trattativa per Grassia della quale avevamo ottime referenze sotto tutti i punti di vista anche se confermate da una conoscenza diretta sul campo come avversaria. Sono sicuro che con Nori, Cerri, e Bratovic, Valentina completerà nel modo migliore il nostro pacchetto lunghe. L’inserimento di Sara, nel frattempo valutata direttamente da Diego alla quale è stata segnalata e che insieme abbiamo contattato per la prima volta constatando grande disponibilità e volontà a mettersi in gioco. In realtà abbiamo avuto già modo di vederla a livello giovanile e nonostante la giovane età ha al suo attivo già ampi minutaggi senior di serie B. Un innesto che mi soddisfa pienamente. Ma non sarà la sola giovanissima a far parte del gruppo nel quale sicuramente farà parte anche  Parmesani Federica che Diego ha deciso di inserire nel gruppo”.